Dai galeoni ai droni: a Verona la storia e il futuro del modellismo

DSC00979

Lezioni di storia scoprendo i diorami delle battaglie più famose e un concorso rivolto ai migliori progetti dei modellisti, votati con lo smartphone. Sono alcune delle novità tra gli oltre 200 eventi in calendario a Model Expo Italy, la manifestazione di riferimento a livello nazionale per il modellismo in tutte le sue forme che torna alla Fiera di Verona sabato 17 e domenica 18 marzo.

«Alla sua 14ª edizione, la rassegna rappresenta l’appuntamento leader del settore anche grazie al ritorno di importanti aziende e marchi, tra gli oltre 380 espositori presenti» ha spiegato Claudio Valente, vicepresidente di Veronafiere, presentando oggi la rassegna.

Model Expo Italy da quest’anno diventa anche più interattiva grazie alla nuova App, scaricabile da Google Play e Apple Store, con cui pianificare al meglio la visita degli oltre 60mila metri quadrati espositivi all’interno dei 6 padiglioni.

La fiera si conferma occasione per ammirare il frutto di centinaia di ore di lavoro di appassionati, “armati” di colla, pennelli e molta pazienza. Si va dai plastici ferroviari con decine di metri di binari, paesaggi e stazioni perfetti in ogni dettaglio ai modelli di navi che raggiungono i tre metri di lunghezza, impegnati a manovrare in una vasca da 400 metri quadrati. Le riproduzioni in scala riguardano pure cave e cantieri, con camion, escavatori, gru e bulldozer funzionanti e radiocomandati da 800 “addetti ai lavori” arrivati da tutta Italia.  Tanta passione e creatività che quest’anno la fiera ha deciso di premiare con My Model, il nuovo concorso aperto ai modellisti le cui realizzazioni vengono votate attraverso l’App dagli oltre 70mila visitatori attesi nel fine settimana.

Anche l’automodellismo scende in pista a Verona con otto gare in calendario nelle due giornate, per le categorie rally, off-road, drift e mini4WD. I visitatori, inoltre, da quest’anno hanno la possibilità di portare in fiera i propri bolidi in miniatura e metterli alla prova su una pista slot ed una off-road.

Sabato e domenica Model Expo Italy diventa anche un campo di volo indoor per aeromodelli, da quelli più tradizionali come cessna ed elicotteri, fino ai droni miniaturizzati in grado di effettuare spettacolari evoluzioni ed acrobazie aeree.

Nell’anno del centenario della fine della Grande guerra, i soldatini in metallo diventano uno strumento di conoscenza grazie a Model Expo History, un programma di visite guidate ai diorami delle battaglie più conosciute della storia come quella di Anghiari, Trafalgar, Waterloo e San Michele, ricostruite dalle associazioni sulla base di studi approfonditi.

A Model Expo Italy, i mattoncini colorati più famosi celebrano i 60 anni dalla loro nascita. All’universo LEGO, infatti, la fiera riserva un padiglione da 6mila metri quadrati, con decine di migliaia di pezzi che vanno a formare creazioni uniche come l’incrociatore imperiale da battaglia di Star Wars e il modello funzionante delle prime montagne russe realizzate a New York nel 1927. Partner ufficiale del padiglione Lego è la multiutility veronese AGSM.

Il mondo delle costruzioni con dadi, viti e bulloni, invece, debutta in fiera con Meccano che organizza un’area di gioco libero e un laboratorio per genitori e bambini: in esposizione anche una moto Ducati Monster 1200S, realizzata interamente con le barrette metalliche inventate nel 1901 da Frank Hornby.

Insieme al modellismo, torna a Verona per il quarto anno anche tutto il divertimento legato a giochi da tavolo, fumetti, cosplay e videogame, protagonisti di Games District, il salone del gioco a cui è dedicato un intero padiglione e che tra gli ospiti vede i “Panpers”, duo comico di Colorado, e il fumettista Sio.

Dopo un anno, Elettroexpo, la fiera dedicata a elettronica, informatica e radiantismo, torna a condividere i padiglioni di Veronafiere con Model Expo Italy, sabato 17 e domenica 18 marzo. Modellismo ed elettronica sono due mondi e due passioni che si intersecano: Elettroexpo, infatti, è una miniera di minuterie, batterie, pezzi di ricambio e lampadine ideali per dare vita e colore a piccole auto, robot, ferrovie in miniatura e plastici.

Alla sua 58ª edizione, Elettroexpo vede la partecipazione di 140 espositori e due padiglioni occupati, per un totale di oltre 7mila metri quadrati espositivi, con un Mercatino del Privato e un Mercatino della Fotografia.

 

Share Button
Torna su